https://instagram.com/p/3eeRYYzB2k/?taken-by=dadozzo

Sono un grafico. Mi piace… mi piace ascoltare il cliente mentre mi spiega cosa l’abbia spinto ad aprire quella ditta, cosa l’abbia convinto a lanciare quel prodotto. Mi emoziona vedere un cliente che parla della sua azienda come se stesse parlando del proprio figlio, probabilmente perché anche per me, all’epoca, fu così, e sulla base della mia esperienza, composta da bei momenti, ma anche da errori di vario genere, che metto a loro disposizione le mie conoscenze nell’ambito della comunicazione.

Sono un tipo molto emotivo, ho bisogno di emozionarmi per poter realizzare i miei lavori, e probabilmente per questo motivo, in alcuni casi, l’esecuzione dei lavori richiede più tempo, perché deve venire fuori dalle viscere, deve essere una creazione che deve partire da dentro me stesso.

Non ci si può rivolgere ad un grafico dicendo “logo, domani”. Non siamo robot. Abbiamo bisogno di sapere, abbiamo bisogno di conoscere i come, i quando e i perché. Perché a noi serve ottimizzare il tempo e a voi serve un logo, per cui, non temete, tutto il tempo che spendete con il vostro grafico a parlare dei vostri progetti è tutto tempo guadagnato.